Terapia biologica in oncologia medica (metodo di bella o mdb)
CASE REPORT: ADENOCARCINOMA SIEROSO DELL'ENDOMETRIO G3

PZ DONNA, A.E.,  ANNI 63

Giugno 2012: Adenocarcinoma sieroso dell’endometrio G3

Stadio: FIGO Ia TNM T1a No M0

Luglio 2012: La paziente viene sottoposta ad intervento chirurgico di linfanedectomia pelvica bilaterale, isteroanessectomia bilaterale, residuo di adenocarcinoma endometriale di alto grado nucleare infiltrante la metà interna del miometrio con embolizzazione dei vasi linfatici.

Pet Tac 29 ottobre 2012: ripresa di patologia a carattere focale linfonodale, in regione ipogastrica in stretta contiguità con la parete addominale.

Novembre 2012: revisione dei vetrini con conferma di positività per adenocarcinoma nelle sedi suddette.

21 gennaio 2013: intervento chirurgico di laparotomia con asportazione nodulo parete addominale in prossimità del canale inguinale e asportazione di sospetta recidiva linfonodale iliaca esterna, otturatorio dx, biopsia omentale presso il Policlinico Umberto I di Roma: esame istologico documenta positività per adenocarcinoma di tipo endometriode.

Febbraio 2013: la paziente viene sottoposta ad un primo ciclo di trattamento C.T. secondo schema: Carboplatino, Taxolo e Bevacizumab; per evento trombotico, viene sospeso Bevacizumab.

La paziente si ricovera per scadimento delle condizioni generali con sintomatologia algica a carico dell’arto inferiore dx causato dalla trombosi.

A seguito della somministrazione con i derivati del platino, da un E.C.G. si osserva ipertrofia concentrica ad elevato rilasciamento di astolico del ventricolo sx (danno cardiologico da C.T.).

10 marzo 2013: la paziente viene sottoposta a terapia emotrasfusionale per anemia di grado III.

Aprile 2013: ricovero per rivalutazione del quadro clinico.

La paziente prosegue il trattamento C.T. standard: Carboplatino, Taxolo e prosegue con questo schema fino al sesto ciclo di C.T. al termine del quale si esegue una TC T/B che conferma la presenza di almeno 4 aree focali epatiche a carico dei segmenti II e III non evidenti nei precedenti controlli.

Sulla base del quadro TC e della sintomaticità della paziente decidono per una tregua terapeutica con possibilità di riprendere C.T.  dopo due mesi di pausa con un trattamento monoC.T.  con Doxorubicina liposomiale in monoterapia.

Giugno 2013: inizio terapia Di Bella.

Ottobre 2013: completa remissione di malattia a livello epatico. Non evidenza di malattia a carico di tutti i distretti esaminati.

A tutt’oggi da un’ecografia epatica e da una RMN epatica continuano a non evidenziarsi lesioni secondarie nel parenchima epatico.



Socio SIUMB

Società Italiana di Ultrasonologia in Medicina e Biologia.





Recapiti

Via di Porta Pinciana, 34 - 00187 Roma

Telefono 06 44703485

Mobile +39 338.984.94.12

eMail dott.brandi@gmail.com

Dati fiscali

Codice Fiscale
BRNRTI60C51C773E

Partita Iva
10454950584
Social network